Animatore sociale

Il corso di formazione professionale di Animatore sociale forma l’operatore che, nell’ambito dei servizi sociali e assistenziali, svolge un’attività finalizzata alla promozione e realizzazione di interventi di prevenzione e riduzione del disagio sociale di varia natura. L’animatore sociale progetta e realizza attività collettive di carattere educativo, socio culturale e ricreativo rivolte prevalentemente a disabili, anziani, minori svantaggiati, persone con disagio psichiatrico ed altri soggetti in situazione di svantaggio. Egli opera in stretta collaborazione con altre figure professionali e con servizi del territorio. Trova collocazione, come dipendente o autonomo, in strutture pubbliche e private in cui si svolgono attività finalizzate alla promozione delle potenzialità di relazione, partecipazione e autostima individuali e collettive, alla prevenzione delle marginalità e del disagio sociale, alla integrazione e partecipazione sociale (servizi residenziali, centri diurni socio-educativi, case di riposo, comunità per minori ecc.).
- Applica tecniche di animazione espressiva e figurativa, psico –motoriaApplica tecniche di conduzione di gruppo, di gestione del conflitto, di progettazione e programmazione delle attività di animatore sociale; - Applica tecniche e metodi per decodificare bisogni e aspettative di individui e gruppi assistiti; - Applica tecniche per la gestione dei conflitti; - Incoraggia la comunicazione e la relazione degli assistiti con il contesto, l’autostima e le capacità di relazione e partecipazione degli assistiti; - Informa gli assistiti circa le opportunità culturali e relazionali offerte dal territorio; - Organizza giochi e attività ricreative, laboratori manuali (lavorazione creta, teatro, fotografia, disegno ecc.); - Utilizza attrezzature multimediali, tecniche di animazione musicale, tecniche di base di manipolazione creativa di materiali (ceramica, bricolage creativo, modellismo ecc.) al fine di incoraggiare negli assistiti lo sviluppo di abilità artistico – manuali; - Utilizza tecniche di colloquio individuale e di gruppo; - Applica tecniche di analisi del fabbisogno territoriale, tecniche di lavoro di equipe, tecniche di lavoro di rete, tecniche di progettazione di interventi di contrasto al disagio e all’emarginazione sociali, tecniche di progettazione delle attività di animazione sociale; - Identifica il sistema di reti relazionali e strutturali di tipo socio assistenziale esistente e potenziale; - Individua le diverse tipologie di utenza dell’area di intervento; - Applica tecniche di primo soccorso in caso di malore/infortunio degli utenti; - Effettua chiamate di soccorso; - Effettua valutazioni sulla gravità di un malore e/o di un infortunio; - Gestisce, operativamente ed emotivamente, situazioni di emergenza dovute ad eventi improvvisi (incendi, terremoti, crolli ecc.) applicando le corrette procedure previste in caso di emergenza; - Gestisce situazioni di emergenza individuali e collettive
- Strutture semi-residenziale e residenzialiAsili nido - Strutture di assistenza infermieristica residenziale per anziani - Strutture di assistenza residenziale per persone affette da ritardi mentali, disturbi mentali o che abusano di sostanze stupefacenti - Strutture di assistenza residenziale per anziani e disabili - Altre strutture di assistenza sociale residenziale
Diploma di Scuola Media Superiore
Il superamento dell’esame finale comporta il rilascio dell’ Attestato di Qualifica Professionale di Animatore Sociale riconosciuto dalla Regione Campania e valido a livello Nazionale ed Europeo (anche per concorsi pubblici) ai sensi della legge 845/78 art. 14 e s.m.i.
500 ore di cui 300 di teoria e 200 di tirocinio.