HACCP

Responsabili dell’industria alimentare (Rischio 3) e addetti in attività che comportano manipolazione di alimenti deteriorabili nelle fasi di produzione, preparazione, cottura e confezionamento.
Attività che comportano manipolazione di alimenti confezionati o sfusi non deteriorabili o alla relativa sola somministrazione e vendita (Rischio 2). Esempio: cuochi, pasticceri, gelatieri, addetti alla vendita; addetti alla produzione di pasta fresca; addetti alla lavorazione di latte e formaggi; addetti macellazione gastronomica (produzione, sezionamento, lavorazione, trasformazione e vendita di carne; pesce e molluschi; ovoprodotti).
Attività che non comportano un contatto diretto con i prodotti alimentari (Rischio 1). Esempio: baristi, fornai, addetti alla produzione di pizze e similari; addetti alla vendita di alimenti sfusi e di generi alimentari incluso ortofrutta; camerieri; addetti alla somministrazione e al porzionamento di pasti in strutture socio-assistenziali e scolastiche.