RSPP

Il RSPP è un professionista esperto in sicurezza, in protezione e prevenzione che può essere incaricato dal datore di lavoro, nel caso in cui sia esterno, per gestire e coordinare le attività del servizio di prevenzione e protezione dai rischi (SPP). Tuttavia questo ruolo può anche essere svolto dallo stesso datore di lavoro, che quindi oltre gli obblighi previsti per la sua figura dovrà considerare quelli della gestione del Servizio di prevenzione e protezione. Se il Datore di Lavoro desidera assumere il ruolo di RSPP è OBBLIGATO a seguire i corsi di formazione in base al livello di rischio della propria azienda, secondo quanto previsto dall’Art.34 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 Svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi. Tutti quelli che desiderano ricoprire il ruolo di RSPP e non sono datori di lavoro, dovranno seguire i corsi di formazione (salvo esoneri) e superare le prove intermedie e finali, come previsto dall’Art.32 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.
Corso di formazione per i datori di lavoro che intendono ricoprire il ruolo di responsabili del servizio di prevenzione e protezione della propria azienda, individuate come a rischio basso del settore ATECO 2007.
Corso di formazione per i datori di lavoro che vogliono ricoprire il ruolo di responsabili del servizio di prevenzione e protezione della propria azienda, individuate come a rischio medio del settore ATECO 2007.
Corso di formazione per i datori di lavoro che vogliono ricoprire il ruolo di responsabili del servizio di prevenzione e protezione della propria azienda, individuate come a rischio medio del settore ATECO 2007.
Aggiornamento previsto ogni cinque anni per i Datori di Lavoro che ricoprono il ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione in aziende classificate dal Settore ATECO 2007 a rischio basso.
Aggiornamento previsto ogni cinque anni per i Datori di Lavoro che ricoprono il ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione in aziende classificate dal Settore ATECO 2007 a rischio medio.
Aggiornamento previsto ogni cinque anni per i Datori di Lavoro che ricoprono il ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione in aziende classificate dal Settore ATECO 2007 a rischio alto.
La normativa per la sicurezza sul lavoro DLgs. 81/08, prevede un percorso formativo obbligatorio per svolgere il ruolo di responsabile del servizio di prevenzione e protezione. Inoltre prevede ogni cinque anni l’aggiornamento RSPP, indispensabile per aggiornare le proprie competenze per quanto riguarda i nuovi decreti attuativi sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori in azienda e le evoluzioni normative in linea generale.
Quando il datore di lavoro decide di non ricoprire anche il ruolo di RSPP può scegliere di avvalersi di un RSPP esterno che soddisfi i requisiti di formazione e conoscenza dei fattori di rischio inerenti l’azienda presso cui dovrà esercitare il proprio ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione esterno. Anche quando un datore di lavoro sceglie di affidarsi ad un RSPP esterno ha comunque l’obbligo di organizzare un servizio di prevenzione e protezione adeguato per i propri dipendenti. I suoi compiti sono l’individuazione dei fattori di rischio, l’elaborazione di misure preventive e protettive, elaborazione di misure di sicurezza, proporre programmi di formazione, partecipare alle riunioni periodiche con il datore di lavoro, il medico competente, il preposto e il RLS.
Gli Addetti (A.S.P.P.) possiedono le conoscenze tecniche in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e quindi rivestono un ruolo di affiancamento, supporto e collaborazione al Responsabile (R.S.P.P.). Il corso di aggiornamento prevede precise indicazioni sulla valutazione dei rischi e sulla stesura del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR), tecniche di comunicazione per interfacciarsi con i lavoratori e le altre figure di sicurezza presenti in azienda, fonti di rischio e corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuale. La sua figura non è obbligatoria ma necessaria: il Servizio di Prevenzione e Protezione di cui fa parte, può essere più o meno articolato a seconda della dimensione e della categoria di rischio dell’azienda.